traduci

28 feb 2011

Come scaricare la tensione psichica

Questo esercizio molto piacevole, breve e di facile esecuzione può aiutare, se eseguito correttamente, a scaricare la tensione emotiva accumulata durante “una brutta giornata” o in momenti e situazioni particolarmente pesanti della vita quotidiana.

In ginocchio portare le mani intrecciate dietro la schiena, da questa posizione abbassare la fronte appoggiandola al pavimento e spingere le braccia (mantenendo sempre le mani intrecciate dietro la schiena) più in alto che si può. Mantenere la posizione per 1minuto e cercando di portare la concentrazione sul centro della fronte (tra le sopracciglia).
Tornare nella posizione di partenza, stendere la mani lungo i fianchi e assumere la posizione del loto. Appoggiare le mani sulle ginocchia e ruotare delicatamente il capo descrivendo ampi cerchi, in entrambe le direzioni, ricordandosi di inspirare sempre da sinistra ed espirare sempre a destra cercando di sincronizzare il respiro con il movimento del capo per 1 minuto in entrambe le direzioni. Alzare le braccia in alto a 90 gradi, pollici alzati le altre dita piegate sul palmo della mano e praticare il respiro di fuoco che consiste nell’inspirare ed espirare ritmicamente un eguale quantità di aria solo attraverso il naso per 1 minuto. Al termine dell’esercizio rilassatevi stendendovi completamente a terra nella posizione della croce (facilmente intuibile: come il crocefisso). Eseguendo questo esercizio non si deve provare dolore alle vertebre cervicali, la rotazione del capo va eseguita senza sforzare più del necessario. Questo Kriya eseguito correttamente aiuta a scaricare le energie perverse e il nervosismo (se ripetuto tutti i giorni per 40 giorni apre il centro vitale del plesso cervicale sviluppando il discernimento, cioè la capacità di valutare correttamente tutte le situazioni, distrugge le paure consce e inconsce liberandoci dai brutti ricordi del passato).

Come gli esercizi precedenti (vedi etichette Esercizi yoga e pranayama) non è adatto a chi ha problemi gravi dell’apparato respiratorio e cardiaci.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...