traduci

01 gen 2012

Il risveglio quantico

La Terra e il sistema solare stanno attraversando cambiamenti e sconvolgimenti scientificamente verificabili. Secondo autorevoli riviste scientifiche come Science o Nature e altre pubblicazioni serie, stiamo vivendo un processo di capovolgimento magnetico. Modificazioni climatiche e morfogeologiche sono sempre avvenute sul nostro pianeta, tuttavia anche se ciò si è verificato almeno quattordici volte negli ultimi 4.000 anni questi eventi non sono  mai accaduti con una popolazione terrestre come quella attuale di sei bilioni di persone. Dal punto di vista climatico ci saranno più terremoti, più inondazioni, più tempeste tropicali, più eruzioni vulcaniche, ma tutto questo non sta forse già avvenendo? Non è già sotto i nostri occhi? Forse l’aspetto più allarmante del salto vibrazionale o dell’inversione magnetica per l’uomo è quello relativo al risveglio della coscienza, come spiega il ricercatore Gregg Braden basandosi sulle testimonianze degli astronauti che entrarono nello spazio durante il Programma Apollo:- “Quando si lascia l’atmosfera terrestre e si rimane in orbita intorno al pianeta a molte miglia di distanza dalla superficie terrestre, gli effetti del magnetismo terrestre sono minimi e così gli astronauti incominciarono ad avere esperienze che non erano pronti o allenati a fare e che non erano state previste. Quando si trovarono nello spazio guardarono indietro sulla Terra e cominciarono ad avere delle sensazioni particolari, delle intuizioni, dei risvegli di coscienza che non avevano mai avuto quando erano sulla Terra. Questo ebbe una ripercussione diversa su ognuno di loro e sulla loro vita.”  Il Punto Zero o il Passaggio all'era spirituale è stato predetto da antiche popolazioni per migliaia di anni, dalle tradizioni Maya, da quelle Egiziane, da alcune tradizioni Cristiane e perfino dal Codice Biblico. Il balzo al Punto Zero o inversione dei poli magnetici(da non confondere con quelli geografici), secondo Braden ci introdurrà nella quinta dimensione. In essa, ogni cosa si pensi o si desideri si manifesterà all’istante sia che si tratti di amore che di paura. La nostra INTENZIONE sarà della massima importanza. La maggior parte della tecnologia che conosciamo smetterà di operare, eventuali eccezioni potrebbero essere le tecnologie basate sul cosiddetto “Punto Zero" o energia libera. Supereremo l’età tecnologica così come la conosciamo per rispettare  i cicli naturali in armonia con la natura e l’universo. Queste informazioni però non devono risultare allarmanti o angosciose, anzi al contrario, vorrei che fossero  accolte dai lettori di questo blog con apertura mentale e consapevolezza che i cambiamenti non sono mai una perdita ma una trasformazione, stiamo andando al di là del materialismo, del consumismo e “dell’apparire”, dove concetti basati sullo sfruttamento, sull’ignoranza e sulla paura potranno finalmente dissolversi.
Intervista a G. Braden Risvegliarsi al Punto zero

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...