traduci

05 mar 2012

Sindrome Cervicale


Sindrome Cervicale è un termine generico col quale si indica un’ampia serie di sintomatologie che hanno origine nel tratto del rachide compreso tra l’occipite e la settima vertebra cervicale o vertebra prominente. I sintomi sono dolore e rigidità ai muscoli del collo e delle spalle: dolori irradianti che colpiscono la parte come trafitture, qualche volta si localizzano anche sotto l’ascella e raggiungono le dita determinando  debolezza nello stringere la mano. Emicranie con sensazione di pesantezza alla testa, vertigini, nausea che compaiono quando si fa un movimento brusco (chinandosi e poi rialzandosi all’improvviso) e sono provocati dalla compressione dei nervi e dei vasi sanguigni a livello cervicale. Fotofobia (fastidio alla luce) scotomi (lucciole, scintille o oscuramento parziale del campo visivo) sono sempre causati dalla compressione dei vasi sanguigni che, attraverso le vertebre cervicali, raggiungono il cervello.
Queste sintomatologie possono nascere nel tratto cervicale della colonna vertebrale ma occorre capire quale sia il problema e soprattutto le cause, curare con farmaci antidolorifici o con cure che non vadano alla radice del problema significa cadere inevitabilmente e sempre più frequentemente in recidive, fino ad arrivare alla cronicità. Le cause della sindrome cervicale possono essere piuttosto varie: traumi pregressi, colpi di frusta, postura scorretta, spondiloartriti (malattie reumatiche infiammatorie) colpi di freddo, cattivo riposo notturno dovuto all’uso di cuscini o materassi inadatti, eccessivi sovraccarichi di peso. Stress: molte persone tendono a scaricare le tensioni della vita quotidiana assumendo posizioni rigide e contratte, irrigidendo le spalle, il collo, la mascella.
Recentemente, si è riconosciuta l’importanza di correggere il tratto cervicale superiore attraverso il riallineamento dell’asse Cranio-Atlante-Epistrofeo non solo per alleviare la cervicalgia, ma anche per aiutare a risolvere tutta una serie di problemi e disturbi finora non riconosciuti dalla medicina ufficiale come riconducibili ad anomalie della zona anatomica cervicale. A tal proposito però ricordo che le manovre di correzione dell’Atlante devono essere eseguite esclusivamente da medici fisioterapisti , osteopati, chiropratici qualificati, diffidando in assoluto di qualsiasi personale non laureato in medicina e chirurgia.

Lettura energetica:
Le malattie riguardanti l’apparato osteomuscolare denotano, in generale, sempre un sovraffaticamento fisico, proprio la fatica che si fa per tirare avanti nella vita e uno squilibrio del chakra della radice. Molodhara è bloccato o scarico quando si negano, si posticipano, non si soddisfano, i propri bisogni primari per condurre l’esistenza (riguardanti il denaro, il lavoro, il cibo, Il sesso, la cura di sé) e ci si sacrifica rispetto ai bisogni degli altri. Si scarica quando si è troppo rigidi e severi verso sé stessi, quando si ha paura di fallire o di perdere qualcosa o qualcuno. L’energia del chakra della radice è bipolare, attraversa tutta la colonna vertebrale, passando dal quinto chakra (il quale governa le vertebre cervicali e tutti gli organi di senso) e che è la sede della testimonianza, non si riuscirà quindi ad avere un atteggiamento mai distaccato nei confronti degli eventi ma si vivranno attraverso emozioni troppo forti, o pervasi dal senso di colpa o dalla rabbia. Il solo comunicare i propri bisogni con garbo ma con fermezza scioglierà non poco la rigidità muscolare.


Un massaggio utile per la cervicale e per contrastare la rigidità muscolare è il seguente, ma avrete bisogno di un compagno/a che sia disponibile a praticarlo nei punti evidenziati in rosso, spianando i punti con una leggera pressione del dito indice o medio in senso antiorario a cicli di sette giorni ogni tre mesi.
Iniziando dai punti evidenziati in rosso nel dorso delle mani, sull’articolazione metacarpo falangea in corrispondenza del dito anulare (quarto dito) e proseguendo poi sulla schiena iniziando dall’alto al basso. Anche se non sostituisce la mano di un operatore, con questo massaggio di digitopressione si otterrà un effetto molto rilassante e antidolorifico.





 
Dolori radicolari cervicali: ecco come riconscere la radice spinale interessata
RADICE
Localizzazione del dolore
Disordine sensitivo
C3-C4
Muscoli paraspinali
Muscoli della spalla
collo
C5
Collo, spalla, zona anteriore
del braccio
spalla
C6
Collo, spalla, zona
Anteriore e laterale del braccio
intorpidimento
pollice e regione
radiale dell’avambraccio
C7
Collo, spalla,zona ulnare
Dorsale dell’avambraccio
intorpidimento
dito medio e indice
T1
Collo, spalla, zona ulnare
Dorsale del braccio
zona ulnare dell’avambraccio
anulare mignoli

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...